Riprendiamo dopo alcuni mesi la pubblicazione sul nostro blog, lo facciamo scegliendo di impegnarci per il SÌ in vista del prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre 2016.

Alcuni di noi hanno infatti deciso di impegnarsi in prima persona costituendo il comitato “Lo Stile del SI”.

Accettiamo la sfida, convinti che la riforma proposta sia un’occasione positiva per l’Italia ed un passo avanti nel percorso per rendere l’Italia più efficiente.

Siamo convinti che entrando nel merito della riforma molti capiranno meglio i tanti aspetti positivi: superamento del bicameralismo perfetto, chiarimento sulle competenze delle regioni, abolizione del CNEL, miglioramento della qualità delle democrazia (grazie all’introduzione del referendum propositivo e alle modifiche sul quorum referendario),…
Spiegheremo le nostre ragioni e cercheremo fino all’ultimo minuto di convincere chi incontreremo a votare SI.

Lo faremo con il nostro stile rispettando chi manifesta dubbi e chi si oppone, chiederemo rispetto per le nostre posizioni e proporremo il nostro stile di confronto continuo. Il confronto è infatti, secondo noi, la base per costruire cultura e pensiero comune di qualità, ma anche per allargare i confini di un partito, che cresce se sa confrontarsi senza timore con chiunque si proponga con rispetto per concorrere al fine comune di svolgere una buona politica a servizio di tutti i cittadini.

Pensiamo che questa campagna possa essere infatti anche un’occasione per avvicinare le persone alla buona politica e, perché no, ad impegnarsi in un percorso di impegno comune. Un percorso che richiede passi in avanti. Forse il testo della riforma non è perfetto, ma è un passo avanti. Forse si sarebbe potuto fare ancora meglio. Ma senza questa riforma nessun cambiamento sarà possibile … per non si sa quanti anni. Con un Sì possiamo iniziare a cambiare.

Emanuele BUGNONE,
Luca PIDELLO,
Federico Maria SAVIA,
Alfredo Magiur CIBRARIO,
Guido FOGLIETTA,
Riccardo BONA.

Comitato “Lo Stile del SI”

NESSUN COMMENTO

RISPONDI