“Ecco, io faccio nuove tutte le cose”

0
889
Jorge Bergoglio
Jorge Bergoglio

È il caso di applicare questa profezia dell’Apocalisse, le parole di Colui che è seduto sul trono, anche alla Chiesa cattolica ed in particolare al Vaticano con l’elezione al ruolo di nuovo Vescovo di Roma e Pontefice di papa Francesco? Vedremo con il tempo come si svolgerà il pontificato di Bergoglio, argentino-piemontese. Valuteremo come si muoverà nella Curia romana ed affronterà i tanti e delicatissimi nodi presenti.

Forse ci saranno anche grandi rivoluzioni, ma possiamo essere abbastanza sicuri fin da ora che assisteremo a delle piccole rivoluzioni. Lo stile nuovo che Papa Francesco, a partire dal nome assunto, può portare inizierà certamente dall’attenzione e dalla cura delle piccole cose come segno di comunione e testimonianza evangelica.

Come racconta nell’intervista a La Stampa una cugina acquisita del nuovo Papa, torinese, un esempio molto pratico e molto chiaro di quanto Papa Francesco abbia a cuore l’essenzialità, risale al Concistoro del 2001. «Quando Giovanni Paolo II lo ha fatto cardinale, c’era il problema dell’abito. Lui si è informato su quanto gli avrebbero chiesto i sarti e saputo che sarebbe venuto a costare seimila euro, ha detto un “no” categorico. “Una spesa senza senso”. Così ha fatto cercare la stoffa adatta e siccome sua sorella sa cucire bene, l’abito rosso glielo ha confezionato lei. E nessuno se n’è accorto. Glielo posso assicurare: mio cugino conosce il valore delle piccole cose». Altri ricordi di vita quotidiana. «Molti anni fa era venuto a Torino con suo fratello e suo fratello aveva prenotato un albergo di lusso in centro. Ma lui non era per niente contento, continuava a dire che in un posto come quello non poteva dormire. Non era il suo posto, anche se il conto lo avrebbe pagato il fratello. Comunque, da quella visita, ogni volta che veniva qui a trovare mio marito, e negli ultimi anni me e altri parenti, andava ospite da una cugina che aveva un alloggio grande e che poteva dargli una stanza».

Rinnovare partendo dalle scelte personali, da ciò che può apparire dettaglio in confronto ai temi maggiori. Ma dal concreto e dal quotidiano, in categorie e ambiti che ogni fedele ad ogni latitudine può comprendere, arriverà un forte rinnovamento.

 

Federico Savia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here